Eventi

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

GEP 2017 - Locandina

Il “Piano di valorizzazione 2017” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo include quest’anno, tra le iniziative, le “Giornate Europee del Patrimonio” e la “Domenica di Carta”, individuando tra i temi conduttori: il rapporto natura e cultura (GEP) e l’art. 9 della Costituzione (Domenica di Carta). Partendo dall’analisi del dettato costituzionale che recita: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione”, l’Archivio di Stato di Trapani propone una selezione di cartografie provenienti dal fondo: “Miscellanea cartografica della Provincia di Trapani”, acquistato dalla Soprintendenza Archivistica per la Sicilia tra il 2005 e il 2009 da un privato proprietario.

L’esposizione persegue un duplice obiettivo: da una parte, far conoscere una delle missioni degli Archivi di Stato e delle Soprintendenze Archivistiche: la tutela degli archivi di interesse storico e, in particolare degli archivi privati, che rappresentano “carte da tutelare”; dall’altra, porre l’accento sul valore attuale delle cartografie storiche per la conoscenza e la comprensione del paesaggio, quali “carte per tutelare”. La mostra è accompagnata da pannelli esplicativi che delineano le caratteristiche generali del fondo e i fondamentali strumenti per la tutela e la vigilanza di archivi e singoli documenti di proprietà privata. Attraverso una selezione di diverse carte topografiche ottocentesche, descritte in schede analitiche e raffiguranti vari territori della provincia di Trapani, ma anche schizzi di centri e palazzi storici, si intende indurre la curiosità dei visitatori nei confronti del paesaggio, nella sua connotazione rurale e urbana, e delle sue trasformazioni. Passi tratti da “La luna e i falò” di C. Pavese e da “Le città invisibili” di I. Calvino, inoltre arricchiscono l’esposizione, ampliando gli spunti di meditazione sul valore della percezione del paesaggio e sul suo carattere non solo estetico, ma soprattutto etico, come luogo personale di esperienza. Infine una sezione dedicata ai bambini conclude il percorso con l’esposizione di disegni sul tema “i luoghi del cuore”.